RE: Re: Ciao a tutti

Dopodiche li rassicuri sul fatto che e’ un linguaggio OO puro (“anche i
numeri! puoi fare 1.add(2)!”), ed ecco fatto.
Solo, qualcuno e’ proprio affezionato al typing rigidino (e’ un
eufemismo, sarebbe piu’ corretto dire fascistoide); per quelli, haime’,
non c’e’ niente da fare.

Io non ho grandi nozioni di linguaggi, e ho solamente delle vaghe idee,
ma
voglio riportare una cosa che durante un meeting fatto alla mia
università
mi è rimasta impressa.
Un proff ha detto che un linguaggio in cui non vi siano chiare
definizione
dei tipi non può essere chiamato linguaggio… Al che ho pensato un attimo
(ed ero già sul tendente nervoso)… Io con Ruby ho un typing di tipo
dinamico in cui non definisco a priori il tipo della mia variabile…
non
vorrà mica dire che non devo considerare Ruby come un linguaggio!!!.
Da quel momento in poi ho iniziato a non sopportare più il discorso che
stava portando avanti. Sono io che non ho conoscenze a riguardo o è il
proff
che ne ha detta una di grande. Io opto per la seconda :stuck_out_tongue:

–Andrea R.

On Jun 23, 2006, at 4:04 PM, Andrea R. wrote:

Un proff ha detto che un linguaggio in cui non vi siano chiare
definizione
dei tipi non può essere chiamato linguaggio…

Probabilmente si riferiva a PHP :slight_smile:

$ php

<? echo "1" + 2; ?>

Content-type: text/html
X-Powered-By: PHP/4.3.11

3


$ irb
irb(main):001:0> “1” + 2
TypeError: can’t convert Fixnum into String
from (irb):1:in `+’
from (irb):1


Stefano C.
[email protected]

On 6/23/06, Enrico F. [email protected] wrote:

Il resto è più o meno replicabile in altri linguaggi. Il nostro
differentiator è lo stile.

Si… a sboccio direi di si. Ma cosa intendi?
IMHO c’è qualcosa di “magico” che non riesco a definire.

Ruby può essere liquido come acqua e prendere la forma del contenitore…
non
si gioca più di oggetti e di framework ma sul piano del linguaggio
dell’utente (utente in senso esteso… ad esempio utente di librerie).

Rake e ActiveRecord mi sembrano due ottimi esempi di liquidità in action.
ve ne vengono in mente altri?


Chiaroscuro

Liquid Development: http://liquiddevelopment.blogspot.com/

P.S. Si riferiva a Java quando elogiava la tipizzazione e parlava di
argomentazioni relative alla sicurezza.
Di più non saprei dirvi perchè ha fatto un’introduzione di una decina di
minuti.

–Andrea

il prof ha usato uno strumento retorico per arrivare dove voleva lui.
prima ha creato una definizione spuria di linguaggio, per poi arrivare a
dimostrare che mancando le premesse un certo formalismo non può essere un
linguaggio.

ha ragione? non ha ragione? dipende da che intende lui per linguaggio. e
poi
cosa intende per ‘chiare definizioni’?

secondo accezioni anche abbastanza strette di linguaggio direi che…
l’ha
sparata grossa :slight_smile:

On 6/23/06, Andrea R. [email protected] wrote:

Un proff ha detto che un linguaggio in cui non vi siano chiare definizione
dei tipi non può essere chiamato linguaggio… Al che ho pensato un attimo


Chiaroscuro

Liquid Development: http://liquiddevelopment.blogspot.com/

On 6/23/06, Enrico F. [email protected] wrote:

a tutti gli effetti.
Ha avuto molto successo nel passato, essendo anche sotto una licenza
molto piu` libera di quella di Perl che l’ha spinto molto fra le
aziende.

Velocissimo non e, ma neanche Ruby - sono tutti e due linguaggi che si scelgono per la possibilita di esprimersi ad alto livello:

http://shootout.alioth.debian.org/debian/benchmark.php?test=all&lang=tcl&lang2=ruby

Perl ha iniziato a cambiare la percezione delle cose, e penso ancora di
più Python. Adesso Ruby si inserisce su una buona “base” di pensiero.

Si, secondo me Ruby e Python sono piu adatti di Perl e Tcl per
sistemi piugrandi/complessi. Tcl ha avuto dei problemi con i suoi sistemi OO che sono decisamente inferiori a quello Ruby. In suo favore, e ancora piu` portato per i DSL di Ruby per certi versi.


David N. Welton

Linux, Open Source Consulting

— Andrea R. [email protected] ha
scritto:

P.S. Si riferiva a Java quando elogiava la
tipizzazione e parlava di
argomentazioni relative alla sicurezza.

ma lol, che brutto motivo[1] :slight_smile:
La prossima volta potresti dirgli che java non è type
safe e che quindi il fatto di dichiarare un tipo non
cambia molto.

[1] ok, so che ci sono ricerche da parte dei guru
dello static typing verso l’idea che un programma con
tipi corretti sia anche sicuro, ma non certo in java!


icq: #69488917
blog it: http://riffraff.blogsome.com
blog en: http://www.riffraff.info

Chiacchiera con i tuoi amici in tempo reale!
http://it.yahoo.com/mail_it/foot/*http://it.messenger.yahoo.com

On 6/23/06, David W. [email protected] wrote:

sistemi piugrandi/complessi. Tcl ha avuto dei problemi con i suoi sistemi OO che sono decisamente inferiori a quello Ruby. In suo favore, e ancora piu` portato per i DSL di Ruby per certi versi.

mi incuriosisce… ci racconti o fai qualche esempio?


Chiaroscuro

Liquid Development: http://liquiddevelopment.blogspot.com/

sistemi piugrandi/complessi. Tcl ha avuto dei problemi con i suoi sistemi OO che sono decisamente inferiori a quello Ruby. In suo favore, e ancora piu` portato per i DSL di Ruby per certi versi.

mi incuriosisce… ci racconti o fai qualche esempio?

Ha una sintassi piu` lisp-like, quindi puoi scrivere anche control
structures come if, while, ecc… in Tcl stesso.

Questo e` un po’ semplificato, ma rende l’idea… do … while non
esiste in Tcl, ma lo puoi scrivere in Tcl:

proc do {code while condition} {
uplevel $code
while { uplevel [list expr $condition] } {
uplevel $code
}
}

do {
some code
} while { $x < 100 }

Il mio amico Salvatore ha altri esempi qua:

http://antirez.com/articoli/tclmisunderstood.html

Se cerchi ‘Radical language modifications = DSL’.


David N. Welton

Linux, Open Source Consulting

On Fri, 23 Jun 2006 23:11:12 +0200, David W. wrote:

Velocissimo non e, ma neanche Ruby - sono tutti e due linguaggi che si scelgono per la possibilita di esprimersi ad alto livello:

Certo. Ma quello che voglio dire è che oggi non essere velocissimi è
molto più accettabile che una volta (a parte per dati tipi di problema).

Si, secondo me Ruby e Python sono piu adatti di Perl e Tcl per
sistemi piugrandi/complessi. Tcl ha avuto dei problemi con i suoi sistemi OO che sono decisamente inferiori a quello Ruby. In suo favore, e ancora piu` portato per i DSL di Ruby per certi versi.

Per esempio i Portfiles di DarwinPorts altro non sono se non sorgenti
TCL. Sono che non è necessario saperlo.

On Fri, 23 Jun 2006 16:04:51 +0200, Andrea R. wrote:

Io non ho grandi nozioni di linguaggi, e ho solamente delle vaghe idee, ma
voglio riportare una cosa che durante un meeting fatto alla mia università
mi è rimasta impressa.
Un proff ha detto che un linguaggio in cui non vi siano chiare definizione
dei tipi non può essere chiamato linguaggio…

Mi dispiace per il tuo docente, ma nella definizione di “linguaggio”
non rientra in nessun modo la nozione di tipi. Un linguaggio potrebbe
avere anche un solo tipo. Anzi, ad essere sincero un “linguaggio” può
anche non avere variabili del tutto. Gli Assembly addirittura sono
considerati “untyped”.

Al che ho pensato un attimo
(ed ero già sul tendente nervoso)… Io con Ruby ho un typing di tipo
dinamico in cui non definisco a priori il tipo della mia variabile… non
vorrà mica dire che non devo considerare Ruby come un linguaggio!!!.

Probabilmente nel suo intento si. Ma sbaglia lui, per quanto
professore. Anzi, una simile chiusura mentale è del tutto
inaccettabile. Possiamo discutere sul fatto che sia meglio o peggio
avere la tipizzazione statica, ma confondere la tipizzazione debole con
la tipizzazione dinamica e sul tutto usare questo nella definizione
di linguaggio sono semplicemente errori.

L’informatica ha sempre avuto linguaggi dinamicamente tipati. Lisp
(anche lui un non linguaggio?), Smalltalk.
Questo nel caso in cui voglia proprio talebanamente ascrivere Ruby
nelle liste di proscrizione dei linguaggi di scripting.

Da quel momento in poi ho iniziato a non sopportare più il discorso che
stava portando avanti. Sono io che non ho conoscenze a riguardo o è il proff
che ne ha detta una di grande. Io opto per la seconda :stuck_out_tongue:

Infatti.

On Fri, 23 Jun 2006 09:45:25 -0700 (PDT), gabriele renzi wrote:

[1] ok, so che ci sono ricerche da parte dei guru
dello static typing verso l’idea che un programma con
tipi corretti sia anche sicuro, ma non certo in java!

Ti confesso che di davvero convincenti non ne ho trovate,
però.

On Fri, 23 Jun 2006 16:13:44 +0200, Andrea R. wrote:

P.S. Si riferiva a Java quando elogiava la tipizzazione e parlava di
argomentazioni relative alla sicurezza.

Capito il tipo. Per rimanere in argomento.

— Enrico F. [email protected] ha scritto:

trovate, però.

Penso anche io che non siano “maturi”… ma appunto
perché sono progetti di ricerca devono passare anni
prima che si arrivi ad influenze sulla massa dei
programmatori (ma forse non troppo, es: da Pizza a
Java5)

Comunque io non ho neanche lontanamente le capacità
necessarie a capire di cosa parlino, ma forse può
interessarti FlowCAML, e penso che teoricamente
Epigram sia potente abbbastanza (anche se mi pare che
i sistemi con dependent type siano indecidibili)


icq: #69488917
blog it: http://riffraff.blogsome.com
blog en: http://www.riffraff.info

Chiacchiera con i tuoi amici in tempo reale!
http://it.yahoo.com/mail_it/foot/*http://it.messenger.yahoo.com

This forum is not affiliated to the Ruby language, Ruby on Rails framework, nor any Ruby applications discussed here.

| Privacy Policy | Terms of Service | Remote Ruby Jobs