[OT] git

Salve.
Penso che molti qui utilizzino o conoscano git.
Da pochi giorni ho inserito dei progetti su github la cui gestione non
mi sembra banale.
Tanto per iniziare una domanda:
se su github aggiungo un collaboratore questi, dopo aver clonato il
progetto, assume automaticamente gli stessi privilegi dell’admin?
Per esempio la possibilita’ di fare push.

2010/2/17 Mauro [email protected]:

Salve.
Penso che molti qui utilizzino o conoscano git.
Da pochi giorni ho inserito dei progetti su github la cui gestione non
mi sembra banale.
Tanto per iniziare una domanda:
se su github aggiungo un collaboratore questi, dopo aver clonato il
progetto, assume automaticamente gli stessi privilegi dell’admin?
Per esempio la possibilita’ di fare push.

si, che è una cosa ragionevole nel contesto di un progetto co-gestito.
Noi al lavoro facciamo così, ad esempio.
Rimane sempre la possibilità di avere diverse branch per ogni sviluppatore
:slight_smile:

Il 17 febbraio 2010 11.11, Mauro [email protected] ha scritto:

se su github aggiungo un collaboratore questi, dopo aver clonato il
progetto, assume automaticamente gli stessi privilegi dell’admin?
Per esempio la possibilita’ di fare push.

Sì; ma aggiungere un collaboratore non è l’unico modo di consentire ad
altri di sviluppare con te: chiunque può clonare il tuo progetto ed
eventualmente proporre push, che poi sei tu ad accettare o rifiutare.
Su github ci dovrebbe essere spiegato come, da qualche parte.

Cito a braccio da uno dei manuali di Git che ho letto di recente: Git
non impone un modello di sviluppo, ma si adatta al modello di ognuno;
sono possibili tutti i modelli, dalla democrazia alla dittatura più
o
meno illuminata (ci sono pure i disegnini!!!).

pietro

Io ho:

  • un community e-book
  • un cheatsheet
  • una presentazione sugli internals di Git (interessante…)

Ovviamente è tutto legalmente FREE, se ti interessa scrivimi in privato…

Il 17 febbraio 2010 12.33, Pietro G. [email protected] ha
scritto:

Cito a braccio da uno dei manuali di Git che ho letto di recente: Git
non impone un modello di sviluppo, ma si adatta al modello di ognuno;
sono possibili tutti i modelli, dalla democrazia alla dittatura più o
meno illuminata (ci sono pure i disegnini!!!).

pietro


Ml mailing list
[email protected]
http://lists.ruby-it.org/mailman/listinfo/ml


Carlo P.
email: [email protected]
twitter: @carlopecchia

E se ancora non ne avete avuto abbastanza ci sono pure gli screencast di
Scott Chacon:

http://www.gitcasts.com/

2010/2/17 Carlo P. [email protected]:

Io ho:

  • un community e-book
  • un cheatsheet
  • una presentazione sugli internals di Git (interessante…)

Ovviamente è tutto legalmente FREE, se ti interessa scrivimi in privato…

Aggiungo che per github sono disponibili un paio di screencast sul
sito dei pragmatic programmers, da notare che il primo episodio è
gratuito:

http://www.pragprog.com/screencasts/v-scgithub/insider-guide-to-github

Episode 1: Getting Started is a 34-minute screencast and it’s absolutely
free!
This episode will get you up and running with GitHub so that you’re
comfortable with the general day-to-day tasks. You’ll learn how to:

  • clone a public project
  • create a new account
  • generate an SSH key
  • import an existing Subversion repository
  • create a new repository
  • fork a repository
  • push changes to a repository
  • create a private repository
  • add collaborators to a private project
  • clone a sub-module
  • collaborate with other users
  • send a pull request
  • merge changes from a pull request
  • watch projects and people
  • use project wikis
  • generate RubyGems
  • allow project donations

Saluti
Pietro

Ma se su github aggiungo un collaboratore ad un mio progetto, questi
ha la possibilita’ di fare push automaticamente oppure devo aggiungere
la sua chiave privata?

2010/2/18 Andrea L. [email protected]:

Il 25 febbraio 2010 12.01, Pietro G. [email protected] ha
scritto:

Il 25 febbraio 2010 11.59, Mauro [email protected] ha scritto:

Ma se su github aggiungo un collaboratore ad un mio progetto, questi
ha la possibilita’ di fare push automaticamente oppure devo aggiungere
la sua chiave privata?

Non ho provato, ma immagino proprio che la sua chiave privata debba
aggiungerla lui per fatti suoi, sarà poi github a fare tutto.
D’altronde, se la passa a te non è più privata.

Anzi, la chiave privata non deve aggiungerla neanche lui, deve
aggiungere quella pubblica.

pietro

Il 25 febbraio 2010 11.59, Mauro [email protected] ha scritto:

Ma se su github aggiungo un collaboratore ad un mio progetto, questi
ha la possibilita’ di fare push automaticamente oppure devo aggiungere
la sua chiave privata?

Non ho provato, ma immagino proprio che la sua chiave privata debba
aggiungerla lui per fatti suoi, sarà poi github a fare tutto.
D’altronde, se la passa a te non è più privata.

pietro

2010/2/25 Pietro G. [email protected]:

Anzi, la chiave privata non deve aggiungerla neanche lui, deve
aggiungere quella pubblica.

Si scusa intendevo la chiave pubblica, pero’ pensavo che l’aggiunta di
un collaboratore implicasse in automatico la possibilita’ di fare
push.

l’autenticazione è sempre fatta con la chiave pubblica, se non sbaglio
si cripta tutto con quella privata per poi usare quella pubblica per
decriptare l’informazione, dare la propria chiave privata vuol dire
dare la possibilità a chiunque di autenticare un messaggio al posto
vostro.

con git mi sembra che basta aggiungere l’utente git al progetto poiche
agli account git sono già associate le chiavi pubbliche, in breve
quando aggiungi un utente aggiungi la sua chiave pubblica al tuo
progetto.

Q

2010/2/25 Mauro [email protected]:

Anzi, la chiave privata non deve aggiungerla neanche lui, deve
aggiungere quella pubblica.

Si scusa intendevo la chiave pubblica, pero’ pensavo che l’aggiunta di
un collaboratore implicasse in automatico la possibilita’ di fare
push.

Scusa ancora non avevo letto tutto il tuo messaggio, una parte
risultava commentata.
Il fatto e’ che ho aggiunto un collaboratore ma gli viene negata la
possibilita’ di fare push per un problema di chiave.

2010/2/25 Andrea C. [email protected]:

l’autenticazione è sempre fatta con la chiave pubblica, se non sbaglio
si cripta tutto con quella privata per poi usare quella pubblica per
decriptare l’informazione, dare la propria chiave privata vuol dire
dare la possibilità a chiunque di autenticare un messaggio al posto
vostro.

con git mi sembra che basta aggiungere l’utente git al progetto poiche
agli account git sono già associate le chiavi pubbliche, in breve
quando aggiungi un utente aggiungi la sua chiave pubblica al tuo
progetto.

E’ quello che avevo intuito pero’ al collaboratore non viene permesso
di fare push.
Centra qualcosa il fatto che come url stia usando
git+ssh://[email protected]:443/…

Il 25 febbraio 2010 12.07, Mauro [email protected] ha scritto:

Il fatto e’ che ho aggiunto un collaboratore ma gli viene negata la
possibilita’ di fare push per un problema di chiave.

Domanda: il tuo collaboratore ha caricato la sua chiave ssh pubblica
sul suo account github?

pietro

2010/2/25 Pietro G. [email protected]:

Il 25 febbraio 2010 12.07, Mauro [email protected] ha scritto:

Il fatto e’ che ho aggiunto un collaboratore ma gli viene negata la
possibilita’ di fare push per un problema di chiave.

Domanda: il tuo collaboratore ha caricato la sua chiave ssh pubblica
sul suo account github?

Si, ho verificato.

Non capisco perché stia usando l’url git+ssh e non il classico
[email protected]:account/project.git

Il 25 febbraio 2010 12.11, Mauro [email protected] ha scritto:

Domanda: il tuo collaboratore ha caricato la sua chiave ssh pubblica
sul suo account github?

Si, ho verificato.

Mi spiace, non so che dire, prova a vedere se qui
http://help.github.com/troubleshooting-ssh/ trovi la soluzione.

pietro

2010/2/25 Andrea C. [email protected]:

premetto che ho usato github solo un paio di volte e parecchi mesi fa,
ma sinceramente non capisco perchè stai usando quell’ url, dovrebbe
essere qualche cosa del tipo:

[email protected]:GIT_USERNAME/PROJECT_NAME

Se uso quel url mi dice
ssh: connect to host github.com port 22: Connection timed out
fatal: The remote end hung up unexpectedly

premetto che ho usato github solo un paio di volte e parecchi mesi fa,
ma sinceramente non capisco perchè stai usando quell’ url, dovrebbe
essere qualche cosa del tipo:

[email protected]:GIT_USERNAME/PROJECT_NAME

prova a fare il clone del tuo repository git, quando hai finito dai
un’ occhiata a PROJECT_NAME/.git/config, li hai l’ indirizzo del repo
che ovviamente è lo stesso url con cui hai fatto il clone e ovviemente
lo stesso che useranno i tuoi collaboratori.

scusa ma il clone con quale url lo fai?

guarda in .git/config, quando fai il clone ti salva l’url dentro quel
file.

usi windows per caso?

This forum is not affiliated to the Ruby language, Ruby on Rails framework, nor any Ruby applications discussed here.

| Privacy Policy | Terms of Service | Remote Ruby Jobs