Motion detection

Ciao a tutti,
vorrei scrivere un software che, utilizzando una webcam, rilevi del
movimento e vorrei usare ruby. Conoscete qualche libreria o un modo
furbo per farlo? Ho trovato soltanto rmotion ma sembra essere un
progetto ormai morto e mi manda in crash irb.

Grazie!

Ci vuole un linguaggio un po’ piu` performante di Ruby per fare una
cosa del genere, ma magari interfacci Ruby in modo che, in caso di
‘motion detected’, il sistema chiami qualche callback in Ruby.

OpenCV ela libreria piu conosciuta, se cerchi con Google, trovi
anche gente che la usa per motion detection. Non so che interfacce ci
sono opencv/ruby.

2012/9/6 Tommaso V. [email protected]:

http://lists.ruby-it.org/mailman/listinfo/ml

David N. Welton

http://www.welton.it/davidw/

http://www.dedasys.com/

Un paio d’anni fa avevo fatto qualche esperimento con HornetsEye
http://wedesoft.github.com/hornetseye-v4l2/
Riuscirai di sicuro a usarlo per fare motion detection ma anch’io userei
un altro linguaggio per ragioni di performance, che in questo caso
contano davvero. Probabilmente andrei su C o Java ed entrambi con
OpenCV.

Paolo

Se ti pu bastare usare un processo esterno puoi provare Motion:
http://linux.die.net/man/1/motion

Antonio B.

[OT?]

Ciao, se conosci un poco di C++ io consiglio:

openFrameworks + openCV

oppure se vuoi user il kinect:

openFrameworks + ofxOpenNI

Considera comunque che le cam rgb non sono molto performanti, e’ meglio
usare una camera ad infrarossi custom (ovvero fatta in casa)

Scusate se ne approfitto ma organizzo un workshop sull’argomento, il
workshop e’ focalizzato sulla parto “downstream” ovvero: una volta fatto
capturing dell’attore mando un segnale in OSC ad un software 3D (Unity)
per proiettare l’attore in un mondo virtuale (si, come in tron)

A breve (dopo questo del 22-23) organizzer’ un’altro workshop
focalizzato sulla parte openFrameworks + openCV e Kinect a Macao.
(questo secondo workshop sara’ free)

Ciao!

qui l’invito:

22-23/9/2012: Workshop “Unity 3D per la scena teatrale”

Un workshop incentrato sull’utilizzo di Unity3d con l’aggiunta di una
panoramica sull’interazione tra sw e riconoscimento della presenza dei
corpi in scena/palco. Unity 3D un tool usualmente utilizzato per creare
videogiochi; qui verr messo al servizio della scena teatrale, per la
creazione di scenografie virtuali che possano interagire con la presenza

  • reale!- degli attori. Verranno introdotte le tecniche di capturing con
    i vari tool/software opensource esistenti e verr approfondito l’utilizzo
    di Unity3d e le sue funzionalit principali (luci, oggetti, texture,
    timeline, programmazione, etc). Si sperimenteranno diversi strumenti di
    input per l’analisi del movimento dell’attore sul palco, tra cui camere,
    a infrarossi e non, e la kinect.
    Scopo della 2 giorni quella di avvicinare attori ed informatici alla
    comprensione, utilizzo e sperimentazione delle nuove possibilit che
    nascono dall’interazione tra tecnologie ed espressione umana, al fine di
    creare un alto livello di compartecipazione uomo-macchina-spettatore.

1a giornata)
-introduzione al capturing
-introduzione a tool opensource come opentsps che suporta camera
semplice e kinect
-introduzione al tool in sviluppo “kinactor”
-introduzione ai protocolli come osc e syphon
-introduzione a unity3d

2a giornata)
-approfondimento di unity3d e le sue funzionalit (luci, oggetti,
texture, timeline, programmazione, etc).
-sviluppo di una applicazione pratica con l’integrazione dei vari
sistemi

Quando: 22/23 settembre 2012 ore 9,30-13 e 14,30-18.

Dove: Residenza itinere a Bergamo
ex Monastero di Valmarina
via Valmarina 25
24100 Bergamo

Docenti: collettivo Recipient.cc

Specifiche tecniche
computer portatile (pc - mac ) con installato Unity3d , che si puo
scaricare gratuitamente al seguente link
http://unity3d.com/unity/download/

Iscrizioni:
80 euro comprensivi di quota associativa (studenti 60 euro).
Per iscriversi, compilare il seguente form
http://tinyurl.com/workshopunity3d

Per qualsiasi dubbio o informazione aggiuntive:

Organizzazione: Michele Cremaschi, Residenza Teatrale InItinere.

Il workshop inserito nell’ambito del percorso “Nuove Tecnologie in
Scena” del progetto “Casa delle Arti” a cura dell’assessorato allo
Cultura del Comune di Bergamo / Teatro Donizetti

Ciao!

This forum is not affiliated to the Ruby language, Ruby on Rails framework, nor any Ruby applications discussed here.

| Privacy Policy | Terms of Service | Remote Ruby Jobs