HAML, che ne pensate?


#1

Ciao oggi hop trovato questo linguaggio di markup per rails, si chiama
haml e sembra interessante anche s enon ho ancora approfondito.

voi che ne dite? può essere utile ho è solo una perdita di tempo per
scrivere codice più figo?
Non riesco a capire se la vista diventa più o meno comprensibile.

http://haml.hamptoncatlin.com/

Saluti Andrea


#2

voi che ne dite? può essere utile ho è solo una perdita di tempo per
scrivere codice più figo?
Non riesco a capire se la vista diventa più o meno comprensibile.

http://haml.hamptoncatlin.com/

Il grande problema con quell’approccio eche non puoi piu dare il
codice a uno che capisce solo HTML. Con rhtml, tutto sommato, puoi
mettere le mani sui template anche se non capisci molto di Ruby,
bastano due o tre cose per essere produttivi. Poi… quando ci
saranno dei tools fatti per rails, saranno tutti basati su rhtml.


David N. Welton

Linux, Open Source Consulting


#3

Il giorno mer, 24/01/2007 alle 10.27 +0100, stb ha scritto:

Ciao oggi hop trovato questo linguaggio di markup per rails, si chiama
haml e sembra interessante anche s enon ho ancora approfondito.

voi che ne dite? può essere utile ho è solo una perdita di tempo per
scrivere codice più figo?
Non riesco a capire se la vista diventa più o meno comprensibile.

http://haml.hamptoncatlin.com/

Interessante, ma io continuo a preferire l’approccio di Markaby
( http://redhanded.hobix.com/inspect/markabyForRails.html ), che mi
permette di utilizzare la sintassi di Ruby.

Giovanni


#4

On Jan 24, 2007, at 10:27 AM, stb wrote:

Ciao oggi hop trovato questo linguaggio di markup per rails, si chiama
haml e sembra interessante anche s enon ho ancora approfondito.

voi che ne dite? può essere utile ho è solo una perdita di tempo per
scrivere codice più figo?
Non riesco a capire se la vista diventa più o meno comprensibile.

http://haml.hamptoncatlin.com/

Personalmente, a me va benone RHTML, e se dovessi far lavorare
qualcuno “non edotto”, allora Liquid mi
pare la soluzione migliore (nonche’ gia’ ampiamente testata sul campo).
IMHO i difetti di cose come HTML e Markaby e’ che c’e’ uno
scollamento tra cio’ che producono (documenti html)
e cio’ che sembrano (codice ruby, o documenti “di qualche altro
tipo”). Se uno conosce bene l’HTML ed
e’ abituato a lavorarci, questo scollamento puo’ dimostrarsi piu’
controproducente che
benefico.
E poi diciamoci la verita’… e’ cosi’ rognoso l’HTML? Usando una
combinazione di CSS e UJS, puo’ diventare
talmente pulito e conciso che e’ un piacere (sempre che non si prenda
la brutta abitudine di schiantare
diversi kilogrammi di codice dentro le viste, s’intende).
Una delle cose belle di Ruby: non e’ nato come linguaggio di
templating, ma e’ talmente fatto bene
che in questo campo e’ assai migliore di chi invece e’ nato solo
con quello scopo (ogni riferimento
a PHP e’ del tutto voluto :slight_smile:


Stefano C.
removed_email_address@domain.invalid


#5

capito, anche a me aveva dato questa sensazione, cioè stiamo scrivendo
html
perchè non dovremmo usare quello? è come se per parlare al telefono con
un
amico italiano dovessimo usare il cinese che sarebbe poi ritradotto in
italiano dal telefono.
no?

----- Original Message -----
From: “Giovanni C.” removed_email_address@domain.invalid
To: “ruby-it” removed_email_address@domain.invalid
Sent: Wednesday, January 24, 2007 1:59 PM
Subject: Re: [ruby-it] HAML, che ne pensate?

controproducente che
con i CSS.

Giovanni



#6

Il giorno mer, 24/01/2007 alle 12.09 +0100, Stefano C. ha
scritto:

Personalmente, a me va benone RHTML, e se dovessi far lavorare
qualcuno “non edotto”, allora Liquid mi
pare la soluzione migliore (nonche’ gia’ ampiamente testata sul campo).
IMHO i difetti di cose come HTML e Markaby e’ che c’e’ uno
scollamento tra cio’ che producono (documenti html)
e cio’ che sembrano (codice ruby, o documenti “di qualche altro
tipo”). Se uno conosce bene l’HTML ed
e’ abituato a lavorarci, questo scollamento puo’ dimostrarsi piu’
controproducente che
benefico.

Beh, io lavoro in Smalltalk, quindi ho una prospettiva un po’
particolare. Per me dover passare continuamente da codice Smalltalk a
codice HTML e viceversa procura uno scollamento controproducente che
invece non ho se rimango sempre nell’immagine (è quello che in gergo
chiamiamo “Turtles all the way down”).

Strettamente correlato a questo è la convinzione che scrivere HTML non
sia compito del grafico ma dello sviluppatore. Il grafico deve lavorare
con i CSS.

Giovanni